lunedì, Dicembre 17More menu

Notizie

Il grande tenore racconta la sua storia nel “suo” teatro

Il grande tenore racconta la sua storia nel “suo” teatro

Notizie
 marzo, data legata alla vita e alla morte di grandi artisti. Lucio Dalla e Lucio Battisti nacquero in quel giorno, Renato Cioni ci lasciò quattro anni fa, proprio il 4 marzo 2014. Il grande tenore portoferraiese, mai abbastanza valorizzato nella sua terra, oggi ha finalmente il riconoscimento che meritava dalla “sua” Portoferraio, che ha deciso di intitolargli il Teatro Napoleonico dei Vigilanti. d quattro anni dalla morte del grande artista, il personalissimo omaggio di Tele Tirreno Elba a Renato Cioni nel video allegato: una bellissima intervista all’interno del “suo” teatro, realizzata dal regista Stefano Muti, altro portoferraiese doc che dimostra con questo video tutto l’attaccamento all’isola e ai suoi personaggi che la hanno resa famosa nel mondo. Fonte: Tirreno Elba News
Filippo CIONI

Filippo CIONI

Notizie
di Renzo Ristori - Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 25 (1981) IONI, Filippo. - Nacque a Firenze il 14 dicembre 1461 da Cione di Giovanni e da una Alessandra della quale non conosciamo il cognome. I Cioni erano una famiglia di artigiani e commercianti che godevano di una certa agiatezza: il nonno del C., Giovanni di Piero, forse originario di Settignano, era uno scalpellino che lavorava il marmo e che nel 1427 possedeva vari beni in città e in campagna; il padre Cione (morto prima del 1469) fu probabilmente aiutato dal matrimonio con l'Alessandra che gli portò una cospicua dote, e con il fratello Piero gestì nella via di Calimala una bottega di merciaio che doveva procurargli buoni guadagni. I due fratelli nella denuncia catastale del 1457 si dichiararono proprietari in com
Riccardo Cioni

Riccardo Cioni

Notizie
iccardo Cioni nasce a Livorno il 14 ottobre 1954. Dopo avere lavorato in alcune emittenti livornesi, fra le quali ricordiamo Radio Flash Livorno, nel 1979 entra a Radio Quattro di Castelfranco di Sotto (Pisa). Così lo presenta Maurizio Bolognesi nel libro Era il 1975 - 25 anni di radio: "Su Riccardo Cioni si potrebbero scrivere pagine intere. Era un vero e proprio idolo per i giovani, tutte le discoteche se lo contendevano. Il "dj full time" per più di dieci anni, re indiscusso di un genere che ha fatto ballare migliaia e migliaia di giovani. Riccardo Cioni, assieme alla moglie – manager Brunella Dini, è stato anche direttore artistico della radio. Negli anni ’80. è stato il D.J. più pagato d’Italia: famosissime anche alcune sue incisioni discografiche come “In America”. Quando la radio ca
Benci di Cione DAMI

Benci di Cione DAMI

Notizie
di Enrico Bassan - Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 32 (1986) AMI, Benci (Bentivenni) di Cione. - Figlio di Cione, nacque probabilmente verso il primo o il secondo decennio del sec. XIV, poiché nel quinto decennio si trova impegnato come architetto a Firenze in compiti di notevole responsabilità (Passerini, 1865, p. 103, n. 1). Cione (forse forma abbreviata del nome Belfincione), anch'egli architetto, era originario della zona di Como e non imparentato con le famiglie dei Cioni fiorentini, fra cui l'Orcagna; si era trasferito forse già col figlio in data imprecisata a Firenze (Frey, 1909; diversa l'interpretazione delle fonti data da Boito, 1880, p. 233; da Cavallucci, 1881; e da Merzario, 1890, p. 252), dove risulta deceduto'certo prima del 10 apr. 1348, quando, in un doc
ANDREA di Michele CIONE, detto il Verrocchio

ANDREA di Michele CIONE, detto il Verrocchio

Notizie
di Luigi Grassi - Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 3 (1961) NDREA di Michele CIONE, detto il Verrocchio. - Nacque a Firenze nel 1436, dal fornaciaio Michele di Francesco Cioni e dalla sua prima moglie Gemma, e prese il nome con cui è più noto dal suo primo maestro, l'orafo Giuliano del Verrocchio. Appare menzionato la prima volta nel 1452, quando egli risulta innocente dalla accusa di avere ucciso con un sasso un ragazzo quattordicenne, tale Antonio di Domenico. Del 1456 è la sua prima dichiarazione al catasto. Poi, nel 1461, in gara con Desiderio da Settignano e Giuliano da Maiano, presenta il progetto per una cappella nel duomo di Orvieto (lavoro che tuttavia in seguito venne eseguito da Giovanni da Meaccio). isale al 1463 (29 marzo) la decisione della Mercanzia di Fi
Gaetano CIONI

Gaetano CIONI

Notizie
di Stefano Giovanardi - Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 25 (1981) CIONI, Gaetano. - Nacque a Firenze nel settembre 1760. i grande precocitá intellettuale (a otto, anni aveva composto un'ottava, a dieci una intera canzone sull'ingratitudine), compì i primi studi sotto la guida dello zio paterno Benedetto Cioni, religioso delle Scuole Pie fiorenfine. Nonostante l'impostazione prevalentemente umanistica delle sue prime esperienze culturali, il C. dimostrò subito uno spiccato interesse per la scienza. Iscrittosi alla facoltà di medicina dell'università di Pisa, ebbe come maestri prediletti rentomologo Rossi e i fisici Bianucci e Ostili, seguaci di B. Franklin e di G. B. Beccaria. L'inclinazione per le scienze naturali portò il C. ad interessarsi in particolar modo di chimi
WhatsApp chat